Ebb and Flow in the Creative Process

wb 

Foto: © "Guinness and Friendship Book"- The Boaters Inn, Kingston Upon Thames, 13/12/2008
Secondo questo blog, il 2008 non è solo un anno bisesto, ma di 10 mesi, come nel calendario romano. Non è un caso che a mancare siano aprile e novembre, due picchi cruciali nella vasta marea di eventi che mi hanno coinvolto. Nel bilancio ci possiamo includere: un trasloco e un cambiamento lavorativo, perdite ed acquisti materiali ed emotivi, abbandoni e ritorni, viaggi fuori e all’interno di me stessa… Ma a trionfare su tutto è stato il blocco dello scrittore, una cosa che pensavo esistesse solo in mitologia! Che sia stato causato da cambiamenti umorali od oscillazioni di onde nei lobi frontali, oppure dall’incapacità di trovare e dare spazio alla mia voce per circostanze sociali ed economiche, poco importa. Ho continuato a vivere, forse più intensamente di quanto non abbia mai fatto prima, ho scoperto luoghi, dipinti, suoni, colori, anime e storie da raccontare, sono ringiovanita e invecchiata allo stesso tempo, ma non mi è riuscito di scrivere nemmeno una virgola. Suppongo che qualcuno si sarà rassegnato a questo silenzio e avrà smesso di cercarmi, altri forse sono ancora là, fiduciosamente in attesa. L’importante, credo, sia essere riuscita a tornare, stasera. 

7 thoughts on “Ebb and Flow in the Creative Process

  1. guarda bene.. e vedrai tanti occhi spuntare..
    tanti passano di qui a lasciare un saluto.. e ad aspettare notizie, quando ti andra’!.

    approfitto per augurarti buone feste!

  2. Avevo pensato a qualcosa di questo tipo, come era già successo precedentemente, quando ci siamo poi confrontate sul dolore provato e la voglia di rinascita…sono contenta e io posso comunque, sempre…le buone abitudini non si abbandonano. Ma torni a casa? io parto lunedì se da una parte sembra girare bene, nuovo lavoro, dall’altra devo fare i conti con una mamma unpò trppo giù di corda…uff!
    Ti auguro un Natale sereno nella Londra bella e luminosa anche se in crisi…ma so che tu saprai scoprire angoli ancora intatti di poesia e antiche tradizioni. Baci Serena

  3. Avevi promesso, e… brava!
    Sara’ un caso anche questo, che legga le tue “novita” e nella foto ci sia una pinta di Guinness, proprio oggi che a casa della Guinness sono stato?🙂
    (l’italiano in vacanza, anche linguisticamente parlando)

  4. ….a proposito! Buon natale e un buon anno nuovo a te che sei i nostri occhi, le nostre orecchie e tutto il resto in quel di Londra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...